Laghi di Sibari: confermati i finanziamenti per il rifacimento dei moli del canale

Laghi di Sibari: confermati i finanziamenti per il rifacimento dei moli del canale

Non si torna indietro. Confermando gli impegni assunti nel corso del 2020 e del 2021, la Regione Calabria ha approvato lo schema di convenzione di finanziamento con il quale saranno trasferiti, in favore del Comune di Cassano Ionio, 9.680.000 euro destinati a sostenere i lavori di manutenzione straordinaria dei moli del canale Stombi, il braccio d’acqua che unisce al mare aperto le darsene dei Laghi di Sibari, uno dei principali porti turistici calabresi e dell’intera area mediterranea. Il provvedimento, racchiuso in un decreto pubblicato il 29 Dicembre 2021, viene salutato con soddisfazione dal presidente dell’Associazione “Laghi di Sibari”, Luigi Guaragna. «L’atto in questione – ricorda Guaragna – giunge a coronamento di un percorso iniziato nel 2018, con il riconoscimento giuridico dello Stombi quale canale navigabile di quarta classe, attraverso l’approvazione della legge 32, in virtù di una proposta normativa dell’allora consigliere di opposizione Gianluca Gallo. Da assessore Gallo non ha lasciato a metà l’opera intrapresa, ma l’ha completata: prima facendo in modo che in bilancio fosse inserita una previsione di spesa di 100.000 euro annui per la manutenzione del canale, poi sostenendo, sia con il presidente Santelli sia con il presidente Occhiuto, e naturalmente con l’intera giunta e in particolare con l’assessore delegato Orsomarso ed il suo predecessore Catalfamo, un percorso che fa giustizia di incredibili scelte del recente passato». Prosegue Guaragna: «I Laghi di Sibari si vedono finalmente riconoscere, dopo anni di purgatorio anche giuridico, un ruolo chiaro e preminente nel sistema portuale calabrese. Lottiamo ancora con i problemi di insabbiamento del canale, ma confidiamo che le iniziative al riguardo promosse dal Comune di Cassano, titolare delle competenze in ordine alla navigabilità, conducano presto ad una positiva risoluzione della vicenda, restituendo finalmente al centro nautico la possibilità di poter godere di un canale navigabile per tutto l’anno». Conclude Guaragna: «Manifestiamo gratitudine nei confronti della Regione per aver mantenuto gli impegni assunti, fornendo al Comune un ulteriore strumento per contenere l’avanzata della sabbia e tutelare la navigabilità dello Stombi, a tutto vantaggio del centro nautico e dello sviluppo della Sibaritide e, con essa, dell’intera Calabria. Auspichiamo ora tempi rapidi per il completamento delle procedure burocratiche e progettuali, garantendo come sempre piena collaborazione».

Barbara Santelli

Giornalista