Tarsia: dati positivi per il turismo 2021. Soddisfatti il sindaco Ameruso, il delegato al turismo Cannizzaro e il promoter Giulio Pignataro

Tarsia: dati positivi per il turismo 2021. Soddisfatti il sindaco Ameruso, il delegato al turismo Cannizzaro e il promoter Giulio Pignataro

“Siamo soddisfatti della stagione turistica 2021 che si è chiusa in positivo rispetto al 2020. Grazie mille ai tanti amici tour operator, associazioni e vari turisti che hanno scelto di visitare la città della Memoria, della pace e della Solidarietà in Calabria. Il lavoro svolto anche quest’anno dall’ufficio turismo del Comune di Tarsia è stato premiato.” – dichiarano il delegato al turismo Roberto Cannizzaro e il sindaco di Tarsia Roberto Ameruso – “Con un gruppo di lavoro coeso è stato tutto più facile, insieme alle associazioni locali, ai giovani del posto, alle attività artigianali e gastronomiche, ai ristoratori. Siamo partiti con l’obbiettivo di formare un gruppo di lavoro che coordinasse le attività esistenti e che contribuisse alla crescita di altre attrazioni, a partire dal borgo di Tarsia, al neo Museo Civico e della Civiltà Contadina, alla creazione del centro informazioni turistiche nella centralissima piazza municipio con il nuovo Ufficio Informazioni Turistiche con il brand “VisiTarsia”, ideato insieme al promoter turistico Giulio Pignataro e ai ragazzi del posto. Come primo anno abbiamo messo in rete tutte le attrazioni importanti della città della Valle dell’Esaro, infatti, già dal mese di  giugno 2021 abbiamo aperto una porta che era chiusa, con l’accoglienza fatta ai tanti turisti, da ricordare gli amici in bike tour provenienti da Napoli e Roma, agli amici tour operator di Reggio Calabria, Salerno, all’Educational Tour Calabria Nord 2021, che ha visto protagonista Tarsia, come prima meta dei 7 borghi visitati dai 14 tour operator provenienti da tutta Italia e ai tanti visitatori che hanno scelto nel 2021 la nostra cittadina turistica. Abbiamo stretto anche nuovi contatti e in sinergie, con la società “Esaro Felice”, con altri 16 borghi della Valle dell’Esaro, grazie al suo presidente Antonio Mandato. Tanti sono gli  obbiettivi raggiunti dall’Amministrazione comunale – dichiara il sindaco di Tarsia Roberto Ameruso –  bisognerà  sfruttare al massimo il territorio, in particolare puntare al turismo naturalistico, con la nostra riserva naturalistica del lago di Tarsia, con il Museo Naturalistico aperto nel centro storico e attivo da anni. A breve sarà realizzata una piazzola di sosta dedicata ai Camper Club Italiani e Stranieri, che porterà nuovi flussi di turisti nuovi, già  nel mese di aprile/maggio,  con un progetto in sinergia con il “Camper Club Calabria” grazie al disponibilissimo Remigio Calderaro ed altri Camper Club Italiani. Chiudo con la grande soddisfazione personale e della mia giunta, a partire dal delegato al turismo Roberto Cannizzaro, che si è prodigato dallo scorso anno in collaborazione con il nuovo  promoter turistico della nostra città Giulio Pignataro, esperto in marketing turistico e risorse del territorio, che in breve tempo ha permesso alla nostra realtà turistica di mettere in rete le attrazioni che in passato erano poco promosse, e far si, che sia conosciuta Tarsia, non solo per  il Campo di Internamento e per il Museo di Ferramonti, ma anche per la riscoperta del nostro borgo, dei suoi monumenti, le chiese. Faremo degli investimenti nel borgo, sul ripristino di immobili e sul recupero del Castello, con progetti che tenderanno anche ad animare il centro storico”conclude il sindaco Ameruso.

“Molto si è fatto, ma molto di più si dovrà fare nei prossimi anni per migliorare i nostri servizi turistici e aumentare anno dopo anno le presenze turistiche della città turistica di Tarsia – afferma il delegato al turismo Roberto Cannizzaro – ringrazio tutti quelli che hanno collaborato nel 2021 per l’immagine turistico/culturale di Tarsia. Stiamo lavorando come Amministrazione comunale, in sinergie con altre realtà turistiche non solo del territorio, ma anche nazionali e internazionali. Un altro tassello importante per la nostra cittadina turistica, la presenza del travel blogger nazionale Giuseppe Campochiaro,  con il format nazionale borghi da raccontare dei Viaggia con Wallace, il format nazionale che racconta una rete di 125 borghi Italiani,girato in Calabria e in tante regioni, come l’ Abbruzzo, il Molise, Marche, Campania che ha creato una rete nazionale, una sinergia di 125 borghi, è per noi un orgoglio. Stiamo lavorando ad altre iniziative turistiche e culturale per il 2022, a partire da uno degli eventi più importanti in Italia, con il TaranTarsia 2022. Nuovi percorsi turistici, naturalistici ed enogastromici, saranno organizzati ogni mese con la presentazione di un prodotto di stagione, dalle verdure al vino, e i famosi capperi di Tarsia. Il tutto sarà organizzato insieme ad esperti di settore e con le degustazioni dei prodotti che presenteremo insieme a sommelier eproduttori del territorio”conclude il delegato al turismo Cannizzaro.

“Stiamo lavorando con l’Amministrazione comunale di Tarsia, in sinergie con la comunità di Tarsia, le associazioni, le strutture ricettive, i ristoranti e con il territorio – dichiara il promoter turistico Giulio Pignataro – dobbiamo crescere con un marketing turistico rivolto al turismo nazionale e internazionale, investendo sulla cultura, la storia, le tradizioni, sul turismo lento, turismo naturalistico e in modo particolare sul turismo esperenziale. Far vivere il territorio come esperienza. Voglio ringraziare tutta la comunità di Tarsia, il sindaco Roberto Ameruso, per avermi dato la possibilità di lavorare in tranquillità, serenità, portando nuove idee e progetti di fare turismo in una realtà come Tarsia, che ha tante potenzialità, alcuni molte conosciute altre inespresse, ma  insieme cercheremo di valorizzarle e a farle conoscere a livello nazionale e internazionale” – conclude Giulio Pignataro – “Grazie mille a tutti i media, le radio regionali, i giornali online, cartacei, che hanno raccontato la bella storia del borgo medievale di Tarsia”.

Barbara Santelli

Giornalista