Abusi su 63 pazienti, falso ginecologo arrestato a Catanzaro

Abusi su 63 pazienti, falso ginecologo arrestato a Catanzaro

Un medico in servizio all’Asp di Catanzaro e all’ospedale di Soverato è stato arrestato oggi dai carabinieri per i reati di violenza sessuale, pornografia minorile, interferenze illecite nella vita privata e truffa in danno di oltre 63 vittime, tra cui una minorenne. I provvedimenti cautelari sono stati emessi dal gip del tribunale di Catanzaro su richiesta della locale Procura della Repubblica.L’indagine, condotta dal Nor – sezione operativa della Compagnia di Soverato, che si è svolta nel lasso temporale compreso tra il giugno 2021 e oggi, è nata a seguito della denuncia sporta da una ragazza 20enne nei confronti del medico. L’ipotesi è che il sanitario, traendo in inganno le giovani donne sulla propria qualifica di ginecologo, specializzazione che non aveva mai conseguito, col pretesto di effettuare visite mediche, compiva sulle stesse atti sessuali o le induceva a compiere atti sessuali con l’uso di oggetti di forma fallica e, oltre al pagamento del corrispettivo per l’attività professionale svolta, attraverso l’utilizzo di una telecamera, si procurava indebitamente i video della visita delle pazienti, che provvedeva poi a memorizzare e a conservare, in forma criptata, su propri dispositivi elettronici.

Barbara Santelli

Giornalista