PROSA RENDANO: IL 2 MARZO EMILIO SOLFRIZZI IN SCENA CON “IL MALATO IMMAGINARIO”

PROSA RENDANO: IL 2 MARZO EMILIO SOLFRIZZI IN SCENA CON “IL MALATO IMMAGINARIO”

Martedì 2 marzo, un nuovo appuntamento con la “Rassegna L’AltroTeatro”.  In scena un classico, il capolavoro di Molière “Il malato immaginario” con Emilio Solfrizzi, adattamento e regia di Guglielmo Ferro.   

Martedì 2 marzo, alle ore 20.30, torna “Rassegna L’AltroTeatro” sul palco dello storico Teatro A. Rendano. Finanziato dalla Regione Calabria, quale evento storicizzato- sull’avviso pubblico per la selezione e finanziamento di interventi per la valorizzazione del sistema dei beni culturali, la qualificazione e il rafforzamento dell’offerta culturale- vede, inoltre, il supporto dell’Amministrazione comunale di Cosenza. Organizzato dalla società “L’AltroTeatro” guidata dal gruppo di operatori del mondo dello spettacolo locale: Enzo Noce, Giuseppe Citrigno e Gianluigi Fabiano. Sul palco del Teatro A. Rendano 11 appuntamenti all’insegna della grande drammaturgia senza dimenticare, però, il divertimento e il puro spettacolo. Prosa, dai grandi classici agli autori contemporanei e poi, commedie e concerti  questi gli ingredienti del cartellone ideato da “L’AltroTeatro”.

“Il malato immaginario” Il teatro come finzione, come strumento per dissimulare la realtà, fa il paio con l’idea di Argante di servirsi della malattia per non affrontare “i dardi dell’atroce fortuna”.  Il malato immaginario ha più paura di vivere che di morire, e il suo rifugiarsi nella malattia non è nient’altro che una fuga dai problemi, dalle prove che un’esistenza ti mette davanti. La tradizione, commettendo forse una forzatura, ha accomunato la malattia con la vecchiaia, identificando di conseguenza il ruolo del malato con un attore anziano o addirittura vecchio, ma Molière lo scrive per se stesso quindi per un uomo sui 50 anni, proprio per queste ragioni un grande attore dell’età di Emilio Solfrizzi potrà restituire al testo un aspetto importantissimo e certe volte dimenticato. Il rifiuto della propria esistenza. La comicità di cui è intriso il capolavoro di Molière viene così esaltata dall’esplosione di vita che si fa tutt’intorno ad Argante e la sua continua fuga attraverso rimedi e cure di medici improbabili crea situazioni esilaranti. Una comicità che si avvicina al teatro dell’assurdo. Molière, come tutti i giganti, con geniale intuizione anticipa modalità drammaturgiche che solo nel ‘900 vedranno la luce.

 Dopo la sospensione e la cancellazione di tutte le attività dal vivo e un lavoro impegnativo di reinvenzione di spettacoli compatibili con le esigenze di sicurezza con cui oggi è necessario confrontarsi per il Covid-19, la società L’AltroTeatro, riparte nel segno di una nuova speranza, di una rinnovata energia e di un profondo ripensamento dello spazio teatrale. In piena sicurezza si apre il sipario della nuova edizione della “Rassegna L’Altro Teatro”. Un cartellonecompletamente Covid Safety-First, che risponde alle esigenze e alle norme vigenti. L’accesso alle sale sarà consentito esclusivamente ai soggetti muniti di Super green pass. L’ingresso del pubblico all’interno del teatro sarà gestito in modo tale da garantire il rispetto del distanziamento interpersonale. Durante la permanenza in Teatro e per tutta la durata dello spettacolo sarà necessario indossare correttamente, su naso e bocca, la mascherina FFP2. Gli spazi sono sanificati  utilizzando prodotti compatibili a quanto richiesto dall’Istituto Superiore di Sanità e comunque considerati Presidi igienico sanitari Protocolli che permetteranno, dunque, di tornare a vivere il grande teatro, la socialità e la musica live. 

I prossimi appuntamenti della Rassegna:

·      Sabato 19 marzo e domenica 20 marzo sul palco del Teatro Rendano torna il grande Leo Gullotta  con  “Bartleby lo scrivano”.  

·      Martedì 22 marzo sarà recuperato lo spettacolo “I tre moschettieri”, già in cartellone nel 2020/2021, e sospeso a causa del lockdown. Così come per lo spettacolo “Ecce Homo” previsto, giovedì 31 marzo, con il comico romano Riccardo Rossi.

·      Sabato 2 aprile, sul palco del Teatro Rendano arriva la grande musica con una tappa del tour “Ho cambiato tante cose” dei Tiromancino.

·      Sabato 23 aprile e domenica 24 aprile sarà recuperato lo spettacolo “Follia di Shakespeare- Romeo e GiuliettaVSMacbeth” già previsto in cartellone nella rassegna del 2020/2021. Regia di Max Mazzotta con Stella Egitto e Lorenzo Richelmy.

·      Gran finale mercoledì 27 aprile, il capolavoro pirandelliano “L’uomo, la bestia e la virtu” con Giancarlo Nicoletti, Valentina Perrella e Giorgio Colangeli.

Per informazioni si può telefonare a Inprimafila al n.0984795699. Nuova sede di INPRIMAFILA Via Marconi, 140 – COSENZA

Giulia Cardini