Longobucco, Greco si ripresenta a fianco di Pirillo per terminare il lavoro già iniziato. In cantiere tanti progetti

Longobucco, Greco si ripresenta a fianco di Pirillo per terminare il lavoro già iniziato. In cantiere tanti progetti

Sta per entrare nel vivo la campagna elettorale per le prossime elezioni amministrative di Longobucco del 12 Giugno. Dopo aver rotto gli induci presentando la candidatura a consigliere comunale, Serafino Greco già assessore nella precedente legislatura, ha spiegato le motivazioni che lo hanno spinto a ripresentarsi a fianco di Giovanni Pirillo. «La decisione della mia candidatura è scaturita nel momento che tanti amici e conoscenti mi hanno dimostrato vicinanza e fiducia – dichiara Greco in una nota – Mi corre l’obbligo di ringraziare tutti gli iscritti a Forza Italia e gli amici del movimento La Calabria che vuoi, ai quali è stato dato ampio mandato esplorativo da parte del Coordinatore Provinciale del partito l’On. Gianluca Gallo. A lui va da parte mia un ringraziamento particolare, per il modo democratico e liberale in cui si pone con le realtà locali. Nei giorni scorsi, in un comunicato i rappresentanti locali hanno deciso di uscire allo scoperto, sostenendo la candidatura del sottoscritto insieme con la lista civica che vede Giovanni Pirillo come candidato a sindaco». Greco ritorna poi sulle vicende della passata legislatura, finita anzitempo: «la fine anticipata della legislatura Pirillo, causata dalle decisioni di consiglieri dimissionari irresponsabili, ha lasciato la comunità Longobucchese nello sconforto di dover affrontare disagi senza una guida, con l’inverno alle porte e in piena ondata pandemica. Tutto questo però – ha continuato Greco – non permetterà, ora, di fermare l’azione amministrativa intrapresa insieme al già sindaco Giovanni Pirillo. In cantiere ci sono tanti progetti, alcuni in itinere, alcuni da avviare, per la promozione turistica e il potenziamento attrattivo del nostro borgo. Altri ancora invece, sono stati portati a compimento, grazie all’impegno e alla collaborazione dei dipendenti comunali e degli operatori locali: come le nuove sezioni museali, i patti di amicizia con alcuni gruppi Cai del territorio extraregionale, la realizzazione dell’Info point, di vitale importanza per chi giunge a visitare il centro storico, la realizzazione della segnaletica turistica, e i diversi progetti approvati dal Parco Nazionale della Sila. Tutto un lavoro di programmazione – ha concluso Greco – che intendiamo portare avanti per rendere il nostro meraviglioso borgo, ancora di più, un attrattore turistico per i tanti visitatori che raggiungeranno Longobucco: porta del Parco Nazionale della Sila. Ed infine non di meno importanza la valorizzazione del patrimonio comunale, dove è stato già avviato con oculatezza e responsabilità un progetto programmatico il quale permetterà di divenire un valore aggiuntivo per il bilancio comunale e di conseguenza per l’intera comunità».



Barbara Santelli

Giornalista