La Fontanella: Dal 1978, Semplicità e Genuinità

La Fontanella: Dal 1978, Semplicità e Genuinità

La famiglia Valente ha iniziato nel 1978 con la prima trattoria gestita da Bruno, Caterina e da Antonio e Lisa, e nel 2006, Giuseppe e Lucia aprono un nuovo capitolo con l’inaugurazione dell’Hotel a Spadola in provincia di Vibo Valentia.

Un’attività che esiste da tempo e che fa leva sulla tradizione culinaria, sulla storicità e su un’ambientazione locale, di prodotti tipici della zona, dalla selvaggina, i funghi, la ‘Suriaca’, la famosa zuppa di fagioli cotta ancora oggi a fuoco lento al ‘focolare’, sino alla pasta fatta in casa sempre con il metodo tradizionale, le pappardelle al cinghiale, la carne di capra, la pizza al forno a legna, con qualche piatto in più di pesce durante la stagione estiva rispetto a quella invernale.

Siamo orgogliosi della nostra storia, ma anche consapevoli di come la pandemia abbia cambiato il nostro modo di lavorare”, spiega Giuseppe il titolare, che poi specifica: “le abitudini sono diverse e c’è quasi l’impressione che sia cambiato anche lo stile di vita dei nostri clienti”.

Nonostante le difficoltà del periodo e una nuova logica commerciale sempre più moderna, innovativa e tecnologica, però, la Fontanella  si conferma portavoce di una tradizione locale e calabrese, di prodotti tipici, atmosfere storiche, sorrisi e pietanze genuine che, anche con l’avanzare dei tempi, nessun potentato economico di grande distribuzione riuscirà facilmente a sostituire.

Oggi il locale si è specializzato nella banchettistica di ogni genere, eventi su misura, culturali e musicali, eleganti serate di degustazione con marchi ed eccellenze del territorio

Periodicamente l’Hotel accoglie gruppi di ragazzi del progetto Erasmus  provenienti da ogni parte di Europa ma anche dal Canada. 

La Fontanella è stata ospite in diverse puntate del programma di Rai Uno’ Linea Verde’ e già nel lontano 1980 fu protagonista in una delle puntate del reportage’ La Festa, la Farina e la Forca’, visibile oggi  sul canale Rai storia, con la storia della trattoria,  le usanze  e i cibi tipici che la caratterizzavano allora ma che resistono ancora oggi grazie alla volontà e alla cura di Giuseppe e Lucia.

Barbara Santelli

Giornalista