PMI e istituzioni, protagoniste della VII Edizione del premio Alveare

PMI e istituzioni, protagoniste della VII Edizione del premio Alveare

Nella suggestiva cornice di Villa Rendano, nel cuore del centro storico di Cosenza, si è tenuta il 16 settembre, la serata-evento del Premio Alveare 2022, organizzata da Confapi Calabria e condottada Francesca Russo, per valorizzare ed incoraggiare uomini e donne che con il loro impegno e coraggio, migliorano quotidianamente, il territorio di appartenenza creando valore e possibilità di sviluppo economico ed occupazionale.

La Confederazione della piccola e media industria, a supporto delle imprese dal 1947, rappresenta l’ossatura dell’economia italiana. Francesco Napoli, vice presidente nazionale di Confapi e presidente di Confapi Calabria, nonché ideatore del Premio Alveare, da sempre ha mostrato attenzione verso le realtà imprenditoriali del Mezzogiorno.

Il premio Alveare alla carriera 2022, è stato consegnato alla casa editrice Pellegrini, di Luigi e Walter, presente nella città bruzia da 70 anni.

In questa edizione, Confapi Calabria, da sempre attenta alla cultura della legalità, ha voluto insignire il Prefetto di Cosenza, sua Eccellenza, Vittoria Ciaramella e il Tenente Colonnello, Roberto Di Costanzo, responsabile del protocollo di legalità stipulato con Confapi Calabria.

A Maura Liberatori di Enea Italia in Classe A è stato conferito il Telesio D’argento.

Confapi Calabria è partner di ENEA nel progetto di ricerca multidisciplinare “Design per l’Italia in classe A”. II progetto intende promuovere soluzioni design driven energeticamente sostenibili in ambito domestico e urbano, nella prospettiva di un behaviour change, sia degli utenti che dei decisori pubblici.

L’Ing Marida Bevacqua è stata insignita del Premio Donne Italia in classe A, consegnato da Maura Liberatori, per la sua comprovata esperienza in materia di diagnosi energetica e tecniche di efficientamento di sistemi edilizi e di pubbliche amministrazioni.

Per il settore alta formazione, il Premio Alveare 2022, è stato assegnato a Maria Pia Turiello, criminologa forense, direttrice della Bocconi Business School.

Nello stesso ambito insignita anche, Arcangela Galluzzo, presidente della Associazione Quote Merito che si occupa di formazione di figure professionali in grado di gestire beni e aziende confiscate dalle mafie. 

Per il settore Medicina e sanità Confapi Calabria ha consegnato il premio Alveare 2022 a Mario Balzanelli, presidente Società Italiana Sistema 118 e a Pino Pasqua, direttore Dipartimento Emergenza dell’Ospedale Annunziata di Cosenza.

Il Rosone, per il premio “Ninetto Quattrone”, va all’imprenditore reggino, testimone di giustizia, Tiberio Bentivoglio.

Non sono mancati in questa edizione 2022, i riconoscimenti al mondo dell’imprenditoria femminile: premiate, Susanna Quattrone, presidente ConfapiD; Francesca Benincasa, per il terzo settore, nel comparto automotive e mobilità, a cui hanno consegnato il premio Debora Mirabelli, presidente Confapi Siciliae il Direttore di Confapi Calabria Pasquale Mazzuca.

Molte le imprese premiate con la targa Alveare 2022: Mario Presta dell’azienda Damiano Presta- Seven Fold Ties per la Filiera tessile; Leonardo Golia di Golia Srl,per la Filiera Trasporti; Pino Iusi di K.M.I.S.R.L; Giorgia Sabato per la Piergiorgio Sabato Srl-Sara Assicurazioni per la Filiera Servizi; Valentina Totera di Duelle Distribution Srl, per l’edilizia; Lorenzo Fortuna della Number One di Lorenzo Fortuna per la Filiera Ristorazione; Foodmilk srl di Francesco Catalano per la Filiera Unionalimentari; Fausto Costanzo, Piano Lago Legnami S.c.a.r.l per la Filiera Legno; Davila Sorrentino Agenzia ViaggiLab per la Filiera Turismo; KMI-ICB Macchine Srl, per la Filiera Meccanica ed ancora Michele Covello, Egea Global Services s.r.l e Adolfo Amato, Infortunistica stradala di Adolfo Amato. Due i riconoscimenti per la sezione Cinema: a Manuela Tempesta, regista e sceneggiatrice e Luca Lucini, per il film “Io e mio fratello”.

Barbara Santelli

Giornalista