Sconosciuto Puzzo e Gigliotti su via progetto via Popilia

Sconosciuto Puzzo e Gigliotti su via progetto via Popilia

“Il sindaco Franz Caruso non delude le aspettative, ma anzi gioca al rialzo. Ed è così  che  anche nella fase progettuale non ci si dimentica più dei quartieri periferici o ritenuti tali per l’assenza, nel passato, di azioni concrete di crescita e valorizzazione. Questo vale in generale, ma  soprattutto per via Popilia atteso il finanziamento richiesto ed ottenuto di circa 300mila euro dal Ministero della Transazione ecologica, che faranno dell’area di via Caduti di Razzà un’oasi di verde e di decoro per l’intero quartiere”. E’ quanto affermano l’assessore alle frazioni Pasquale Sconosciuto ed i capigruppo Daniela Puzzo di Cosenza libera  e Francesco Gigliotti di Francesco De Cicco Sindaco, esprimendo soddisfazione per il  progetto presentato nell’ambito del programma sperimentale di interventi per l’adattamento ai cambiamenti climatici in ambito urbano che è stato premiato con un finanziamento pari a circa 300mila euro.

“Diciamolo subito – proseguono Sconosciuto, Puzzo e Gigliotti – non era per nulla scontato ed in pochi se lo sarebbero aspettati, ormai delusi dopo anni di abbandono, nel corso dei quali solo noi, insieme a Francesco De Cicco, ci siamo battuti per ridare dignità alle periferie ed a via Popilia. Oggi grazie a Franz Caruso ed alla sua guida illuminata, in un momento di straordinarie e note difficoltà  economiche in cui versa il Comune,  si è riusciti ad ottenere questo straordinario risultato. Il primo nei primi dieci mesi di governo della città, ma che non sarà certamente l’ultimo”.

“Il progetto – concludono gli esponenti della maggioranza di Palazzo dei Bruzi – prevede:  la piantumazione di alberi e piante; la realizzazione di camminamenti con pavimentazione drenante; la realizzazione di 3.600 mq di aree a verde con sistema di irrigazione con cisterna per il recupero dell’acqua piovana; la realizzazione di 290 mq di nuova pavimentazione drenante; 200 mq di sostituzione di pavimentazione; la piantumazione di 25 alberi: latifoglie permanenti per garantire l’assorbimento delle polveri sottili durante tutto l’anno, latifoglie decidue per l’ombreggiamento estivo e la possibilità di insolazione invernale grazie alla caduta delle foglie e conifere.

A seguito di questo intervento l’area, l’ultimo lotto di via Popilia, diventerà una zona a verde preziosa per tutta la città e ciò ci riempie di gioia, facendoci andare avanti con sempre maggiore determinazione nella strada intrapresa”.

Barbara Santelli

Giornalista