Pollino 2022, weekend all’insegna della promozione turistica per Morano

Pollino 2022, weekend all’insegna della promozione turistica per Morano

Tutto pronto a Morano per l’evento sperimentale Pollino 2022. L’iniziativa, promossa dalla Regione Calabria, Dipartimento Turismo, Marketing Territoriale e Mobilità, nell’ambito del brand Calabria Straordinaria, in collaborazione con Modena Fiere, l’Ente Parco Nazionale del Pollino e il Comune di Morano, si svolgerà dal 7 al 10 ottobre e avrà come protagonisti gli operatori del territorio e oltre quaranta buyers provenienti da: Italia, Germania, Austria, Francia, Olanda, Polonia, Slovenia, Spagna, Svezia.

Obiettivo della Quattrogiorni: migliorare il grado di conoscenza dell’offerta turistica e ricreativa del Pollino. Ma non solo. In un quadro di rinnovato entusiasmo, si mira ad aumentare la competitività delle aziende e potenziare la fruibilità dei servizi, in una visione complessiva di ottimizzazione e rilancio della destinazione Calabria nel mondo. 

Oltre quaranta buyers saranno accompagnati alla scoperta delle bellezze e delle molteplici possibilità di svago del comprensorio. Innanzitutto dei centri storici, poi dei meravigliosi percorsi e-bike, della gastronomia, dell’arte, dei paesaggi, della natura incontaminata e di tutto ciò che rende unico il “viaggio lento” nel Pollino. 

Il programma, articolato sul modello degli itinerari esperienziali e immersivi, prevede, tra l’altro: una visita a Civita; una gita in mountain-bike da Morano a Castrovillari, nella contemplazione dei suggestivi panorami della greenway; un brindisi medievale al Castello Normanno/Svevo di Morano, con donzelle e cavalieri in costumi d’epoca; degustazione di prodotti tipici al polivalente la “Catasta” di contrada Campotenese; il rafting al Canyon del Lao; trekking del Belvedere Malvento e yoga nella natura; visita alla Grotta del Romito.

Ma il clou dell’evento si avrà domenica 9 ottobre, nel Chiostro San Bernardino, a Morano: alle 9.30 welcome coffee per gli ospiti e registrazione incontro B2B; alle 10.00 conferenza stampa; 10.30 inizio lavori prima sessione B2B; 13.30 pranzo nel chiostro, preparato dalle massaie del posto; 15.30 seconda sessione B2B; 18.30 chiusura attività e distribuzione gadget. In serata cena in uno dei rinomati ristoranti del borgo.

«Siamo orgogliosi e onorati – affermano il sindaco Nicolò De Bartolo e l’assessore Francesco Soave – di ospitare, prima volta in assoluto, una kermesse così rilevante per il futuro del territorio. Finalmente anche a quest’area dell’alto cosentino è conferita la giusta e meritata attenzione. In un contesto ambientale e culturale notevole come il nostro, crediamo sia urgente sostenere con azioni concrete i soggetti che generano ricchezza e sviluppo. Notiamo, con soddisfazione, che il nuovo modello di progettazione e rafforzamento dell’appeal turistico ideato e portato avanti con serietà ed efficacia dalla Regione Calabria, ha decisamente imboccato la strada del coinvolgimento e del dialogo con le realtà locali. Lo straordinario dinamismo istituzionale dell’esecutivo regionale, in questo caso dell’Assessorato al Turismo e Marketing, ma anche del Parco del Pollino e, vogliamo dirlo, del Comune che abbiamo il privilegio di amministrare, sta producendo buoni frutti per il comprensorio e le comunità che lo vivono. Siamo sicuri che, grazie alle sinergie in campo e alle potenzialità dei mediatori del settore, grazie alla lungimiranza di persone come la presidente di Terranostra Calabria, Adriana Tamburi, e tanti altri attori che vivono con slancio la loro mission, si potrà riscrivere l’avvenire dei nostri luoghi e soppiantare la rassegnazione con la speranza, l’abbandono con una nuova vivibilità strutturata sul progresso sostenibile, sulle nostre radici, sull’identità e, in generale, sull’enorme patrimonio materiale e immateriale di cui disponiamo».

Giulia Cardini